Nel weekend appena concluso si è corso il Gp del Trentino, ad Arco di Trento, con una grossa novità: il senso di marcia è stato infatti invertito rispetto allo scorso anno e ora si percorre il circuito in senso orario. Grazie a questa modifica il tracciato “Ciclamino” è risultato ancora più spettacolare per piloti e spettatori.

Il Team Beta SDM Corse ha dovuto fare a meno di Alessandro Lupino, da pochi giorni rientrato in Italia, che è ancora convalescente dopo l’operazione di appendicectomia a cui si è sottoposto in Portogallo. Presente invece Jeremy Van Horebeek, in ottima forma, che nelle prime prove cronometrate ottiene il tredicesimo tempo.

Grazie ad un’ottima partenza nella manche di qualifica, che ha consentito al pilota belga di trovare il giusto varco, Jeremy ha recuperato diverse posizioni e grazie ad un buon passo ha chiuso settimo, mettendo in mostra un bel feeling con la pista.

In Gara 1 Van Horebeek ha tenuto una traiettoria molto stretta per la prima insidiosissima curva 1 e si è inserito subito nella top ten. Grazie ad un’ottima guida, e ad alcuni spettacolari sorpassi, Jeremy ha recuperato poi fino al settimo posto, dimostrando le sue eccezionali doti di velocità.

Nella seconda manche di giornata Jeremy ha riconfermato la sua ottima performance al cancelletto e, riuscendo a partire ancora una volta molto bene, si è inserito nel gruppo dei migliori. Facendo segnare ottimi tempi, ha portato al termine un’altra bellissima gara, e ha chiuso ottavo.

La classifica di giornata vede Jeremy Van Horebeek settimo. Stessa posizione anche nella classifica di campionato.

Una piccola pausa di 15 giorni per il Team SDM adesso, prima della prossima prova che si disputerà in Lettonia, sulla pista di Riga.

Daniele Marchese Team Manager commenta così: “Siamo veramente soddisfatti della gara di Jeremy, anche oggi ha dimostrato di poter stare molto vicino alle posizioni che contano. Già dalla giornata di sabato Jeremy ha infatti trovato un buon feeling e questo gli ha permesso di chiudere in settima e ottava posizione nelle due manche. Ha fatto una gara molto intelligente, senza commettere errori, ed è riuscito a conquistare la settima posizione in classifica. Si tratta del suo quinto Gp sempre nella top ten. Il team ha lavorato molto bene per tutto il week end.”